Condizioni generali


CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO:

- (Oggetto) Le presenti condizioni regolano in modo uniforme i rapporti relativi alla compravendita di macchinari, parti ed accessori (anche se venduti separatamente) da parte della Venditrice MACH-TRADE SRL. Gli accessori del bene compravenduto non sono mai forniti con lo stesso né compresi nel prezzo. è fatto salvo il patto contrario che risulti da atto scritto a pena di nullità. Le operazioni di introduzione del bene venduto nei locali dell'Acquirente, di montaggio e di allacciamento alla linea elettrica nonché ogni altra operazione accessoria alla messa in funzione del bene o al collaudo dello stesso sono escluse dall'ambito del contratto. E’ fatto salvo il patto contrario risultante per iscritto a pena di nullità. La Venditrice risponde solo delle condizioni sottoscritte da persone legalmente autorizzate ad impegnarla. E’ in onere dell'Acquirente verificare i poteri di rappresentanza dei soggetti con i quali tratta. Pareri e impegni formulati da parte degli impiegati, rappresentanti, viaggiatori o altri collaboratori della Venditrice, come pure il rilascio di disegni, illustrazioni e simili debbono essere considerati come forniti a titolo puramente informativo e non impegnativo. La Venditrice non risponde della adattabilità o meno delle macchine o accessori o parti compravendute alle speciali lavorazioni alle quali l'Acquirente intende applicarle. I dati e le caratteristiche indicate dai cataloghi, listini e nel materiale pubblicitario della venditrice devono considerarsi informativi e non implicano alcun impegno specifico per la Venditrice.
- (Recesso della Venditrice) La Venditrice si riserva di annullare a suo insindacabile giudizio qualsiasi ordine, anche se accettato, nel termine di 30 giorni dalla data di accettazione con lettera raccomandata a.r.. All'Acquirente non spetta altro che la restituzione dell'eventuale caparra confirmatoria versata con espressa rinuncia a ogni ulteriore pretesa anche in punto di danni.
- (Riserva di proprietà) Le macchine, parti ed accessori si intendono venduti con patto di riservato dominio e pertanto restano in proprietà della Venditrice sino all'integrale pagamento del prezzo da parte dell'Acquirente. L'Acquirente è obbligato a comunicare per iscritto alla Venditrice il luogo ove verrà collocato il bene oggetto del contratto. In mancanza di comunicazione, la Venditrice è legittimata a sospendere la prestazione.
- (Obbligo essenziale) Fino all'integrale pagamento del corrispettivo di vendita, l'Acquirente si impegna a non spostare il bene dal luogo indicato all'articolo che precede se non previo consenso scritto della Venditrice. Il presente obbligo ha carattere di essenzialità e la sua inosservanza da parte dell'Acquirente comporta la risoluzione di diritto del contratto.
- (Consegna) La consegna del bene avviene "franco stabilimento della Venditrice". Il trasporto dei beni si intende pertanto a rischio dell'acquirente.
- (Trasporto) Le spese inerenti alle operazioni di trasporto, ivi compresa l'eventuale copertura assicurativa, non sono comprese nel corrispettivo e restano a carico dell'Acquirente. è fatto salvo il patto contrario risultante da atto scritto a pena di nullità.
- (Evizione) è esclusa ogni garanzia della Venditrice in merito all'evizione del bene compravenduto, salvo il disposto dell'art. 1487, ultimo comma, Cod. Civ..
- (Vizi) La garanzia sul bene di nuova produzione è esclusivamente quella risultante dal libretto consegnato dalla Venditrice. Il bene usato viene compravenduto nello stato di fatto in cui si trovava al momento della vendita e viene acquistato come visto e piaciuto. È pertanto esclusa ogni garanzia sull'usato, salvo patto contrario risultante da atto scritto a pena di nullità. L'Acquirente è tenuto a dare notizia alla Venditrice dei vizi a mezzo lettera raccomandata a.r. entro tre giorni dalla scoperta. Per i vizi apparenti la data della scoperta equivale alla data della consegna.
- (Avarie) è esclusa la garanzia per il buon funzionamento del bene, salvo patto contrario risultante da atto scritto. L'Acquirente dovrà denunciare l'avaria per iscritto a pena di decadenza entro tre giorni dalla scoperta. La relativa azione si prescriverà comunque entro sei mesi dalla scoperta.
- (Estinzione delle garanzie) Oltre che per la scadenza del termine stabilito, il diritto alle garanzie si estingue nel caso in cui le macchine o le loro parti vengano manomesse, modificate o riparate dall'Acquirente o da suo incaricato senza autorizzazione scritta della Venditrice. L'Acquirente non potrà mai pretendere il rimborso di spese sostenute per riparazioni non preventivamente autorizzate dalla Venditrice.
- (Limiti alle garanzie) Le garanzie non si estendono comunque a difetti o avarie dovuti a dolo dell'Acquirente ovvero a cattiva manutenzione, negligenza o usura del bene. In caso di conflitto sulla causa dei difetti o avarie, le parti si rimetteranno obbligatoriamente all'arbitrio mero del tecnico della casa produttrice ai sensi dell'articolo 1349 Cod. Civ..
- (Contenuto delle garanzie) La morosità dell'Acquirente nei pagamenti legittima la sospensione della prestazione delle garanzie da parte della Venditrice. La sospensione della prestazione non sospende il termine di estinzione della garanzia. A tale effetto, la denuncia del vizio o dell'avaria in costanza di morosità dell'Acquirente si ha per non fatta. A suo insindacabile giudizio, la Venditrice può optare per il recesso dal contratto ovvero per il rimedio del vizio riscontrato o la riparazione dell'avaria verificatasi. In caso di recesso dal contratto, l'Acquirente avrà diritto alla restituzione delle somme versate subordinatamente alla restituzione del bene.In caso di rimedio o riparazione, le spese resteranno a carico della Venditrice. In ogni caso, l'Acquirente non potrà pretendere alcun risarcimento per i danni derivanti dal vizio o dall'avaria del bene. In particolare, a titolo esemplificativo, restano esclusi dalla richiesta di risarcimento i danni per il fermo tecnico, i danni alla produzione aziendale, i danni all'immagine aziendale, i danni da mancato guadagno, i danni all'avviamento commerciale.
- (Operazioni accessorie sul bene) Ove la Venditrice si assuma l'onere del montaggio e delle successive operazioni per la messa in funzione del bene ovvero dell'effettuazione del collaudo, l'Acquirente è costituito depositario del bene stesso fino al momento della messa in funzione ovvero del collaudo. è fatto espresso divieto all'Acquirente di usare il bene in deposito. La violazione del divieto costituisce ipotesi di risoluzione del contratto per colpa dell'Acquirente.
- (Recesso dell'Acquirente) I termini previsti a carico della Venditrice si intendono sempre approssimativi e non hanno natura essenziale ai fini contrattuali. In caso di ritardo, l'Acquirente può fissare alla Venditrice un termine per adempiere non inferiore a un mese, con intimazione a mezzo lettera raccomandata a.r. a pena di nullità. Ove la Venditrice non adempia entro la data indicata dall'Acquirente, quest'ultima può recedere dal contratto, esclusa in ogni caso la risoluzione per colpa della Venditrice. In caso di recesso dell'Acquirente, a quest'ultimo spetta soltanto la restituzione della caparra e degli acconti versati, esclusa ogni pretesa di risarcimento del danno a qualsiasi titolo.
- (Rate del corrispettivo) Il mancato pagamento da parte dell'Acquirente di una o più rate del prezzo per un valore superiore a un ottavo del prezzo complessivo comporterà la decadenza del beneficio dal termine anche per le rate successive, con obbligo per l'Acquirente di corrispondere per intero il prezzo pattuito. È  fatta salva la facoltà per la Venditrice di ritenere risolto di diritto il contratto per colpa dell'Acquirente.
- (Risoluzione del contratto) Nei casi di risoluzione del contratto per colpa dell'Acquirente le rate riscosse resteranno acquisite dalla Venditrice a titolo di indennità, salvo comunque il risarcimento del danno ulteriore.
- (Rinuncia all'azione) Nessuna domanda o pretesa potrà essere fatta valere in Giudizio dall'Acquirente ove questi risulti in mora con i pagamenti.
- (Spese) Le spese del presente contratto sono a carico dell'Acquirente.
- (Foro competente) Per ogni controversia relativa all'interpretazione e all'esecuzione del contratto, le parti eleggono come unico, inderogabile ed esclusivo Foro competente quello di Vicenza- Sezione Distaccata di Bassano del Grappa.
- (Rinvio) Per tutto quanto non espressamente previsto nelle presenti condizioni generali di contratto, le parti rinviano alla disciplina dettata dalle norme del Codice Civile.