Taglio a getto d'acqua

Il Taglio ad acqua con l'uso dell'abrasivo e dell'acqua pura permette grande versatilità e impiego in svariati settori. La divisione dei materiali si ha pressurizzando tramite pompe ad alta pressione il getto d'acqua all'interno di un ugello. Potendo tagliare qualsiasi tipo di materiale e di diversi spessori (da alcuni decimi a 250 mm.) con costi molto contenuti di taglio questa tecnologia ha acquistato grande diffusione. Nato all'inizio nel settore aeronautico si è affermato anche in quello alimentare. Il water-jet associa ad una grande precisione la non alterazione termica o deformazione fisica dei materiali. Il taglio di materiali preverniciati, con pellicola o stratificati avviene con un minimo solco. Tra i materiali di suo impiego si possono annoverare: gomma, sughero, pelle, plastica, titanio, ottone, rame e marmo. Anche in questo impiego grazie alla sua caratteristica essenziale di taglio a freddo non si alterano le caratteristiche chimiche dei materiali. Per i materiali più duri o spessi si impiega un tipo di sabbia speciale detta abrasivo. Grazie alla sua precisione e efficienza il water-jet consente di ridurre i costi di produzione e nel contempo di aumentare la propria flessibilità. Inoltre essendo un'innovazione garantisce all'utilizzatore un importante grado di differenziazione. Costruttori quali Flow e Bystronic oltre a costruire Tagli ad acqua per forme a 2D hanno reso possibile il taglio tridimensionale.